lunedì 31 gennaio 2011

Football Americano: Blue Team Under 19 scrimmage con i Titans Romagna

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 17:40, quest' articolo ha: 0 commenti.

Football sotto la bufera fango, neve e freddo per Italia U19 - Titans



Dopo cinque minuti non si distinguevano quasi i giocatori in campo, tanto erano infangate le divise dei giocatori in campo. “E non potevi nemmeno distinguerli dal casco”, sottolinea Giovanni Zauli, responsabile dell'Ufficio Stampa dei Titans Romagna, il team di Serie A2 che ha fatto da “sparring partner” agli Azzurri, “visto che in nazionale ognuno gioca con il casco del proprio team e anche noi Titans abbiamo dei ragazzi in azzurro”. Questo la dice tutta sul clima che hanno affrontato i giocatori dei due teams e anche quei 300 coraggiosi che hanno sfidato la tempesta sulle gradinate del campo di San Martino in Strada a Forlì, il campo di casa del team romagnolo

Tutto sommato si è trattato di un discreto esperimento per le due formazioni in campo che hanno espresso un gioco, compatibilmente con le condizioni meteorologiche, soddisfacente per i rispettivi allenatori. Certo, i Titans si sono dimostrati “più squadra” del Blue Team che si è allenato insieme solo tre volte, e certi meccanismi sono ancora un po' da oliare. “Da un punto di vista tecnico, ovviamente, la giornata di oggi non ha permesso alle squadre di esprimersi non dico al meglio, ma proprio di 'esprimersi' in senso assoluto”, dice Gianluca Leone, coach del Blue Team. “Sono però contento per come i ragazzi abbiano reagito alla situazione, per come si sia cementato il gruppo, per come, dal punto di vista umano, si siano adattati alla situazione”. Il prossimo appuntamento per il Blue Team Under 19 è fissato per domenica 13 febbraio a Milano, Stadio Vigorelli, quando si confronteranno contro i Seamen Milano.

Ufficio Stampa FIDAF


Etichette: , , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
sabato 29 gennaio 2011

Una foto dal passato per tornare tutti un po' bambini

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 11:02, quest' articolo ha: 0 commenti.

Simpatica iniziativa virtuale su Facebook



Sempre più spesso si sente dire "I giocattoli di quando eravamo bambini noi erano più belli" oppure "Ma che brutti i giocattoli di adesso".

Vero, falso? Chissenefrega aggiungerei. -*___^-

Per questo ho lanciato questa (a mio parere) simpatica iniziativa su Facebook.

Cosa bisogna fare? Cosa serve? Quanto costa?

Partiamo dall'ultima, NON COSTA NULLA!

Cosa bisogna fare? Bisogna andare sulla pagina Facebook dell'evento (http://www.facebook.com/event.php?eid=130749290325915) e seguire le semplici istruzioni! Ovvero? Cercare la foto del nostro gioco preferito da bambini su internet e poi pubblicarla o nell'evento stesso oppure nella pagina Facebook de "L'idea che ti manca" con la dicitura "IL MIO GIOCO DEL CUORE:" e di cosa si tratta per aiutare anche altri a ricordarselo...

Servono quindi le foto, ma dove trovarle? Google Immagini ci viene in soccorso!

Perchè farlo? Per fare un tuffo nel passato e tornare tutti un po' bambini...


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
venerdì 28 gennaio 2011

Football Americano: Superbowl party con ESPN ed Endzone.it

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 17:35, quest' articolo ha: 0 commenti.

A MONZA E ROMA I PARTY PIU’ ESCLUSIVI IN COLLABORAZIONE CON ENDZONE.IT




Da quest’anno c’è un nuovo modo di vivere la notte più lunga dello sport a stelle e strisce: la notte del Super Bowl XLV. A Monza e Roma, in due noti American Bar, si terranno infatti, a partire dalle ore 22.00, le feste più esclusive in occasione della finalissima del campionato NFL, in programma al «Cowboys Stadium» di Arlington, in Texas, nella notte tra domenica 6 e lunedì 7 febbraio (kick-off a mezzanotte e 28 minuti).


Due locali completamente brandizzati ESPN, dove si potrà assistere alla partita su maxi schermo, rigorosamente su ESPN America, canale 214 della piattaforma Sky.

Nell’intervallo lungo in palio gadget e premi molto ambiti tra gli appassionati di football, come i palloni ufficiali Wilson.

Ma non solo…

A Monza, appuntamento al Kookaburra, via Buonarroti 115. Prima consumazione gratuita per tutti in uno dei locali da sempre punto di incontro per gli appassionati di sport americani: lo stesso proprietario, Paolo Forlì, ha giocato per anni nella squadra di football dei Rhinos Milano.

A Roma, tutti al Crazy Bull Cafè, via Riano 1/3 (Ponte Milvio) in quella che è la location più americana della Capitale, per una serata tutta made in USA, con american food, e soprattutto con un team di cheerleader, per respirare appieno l’atmosfera del Super Bowl.


Fonte Endzone.it


Etichette: , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: I Rhinos Milano annunciano il nuovo QB

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 09:19, quest' articolo ha: 0 commenti.

Jonathan Dally è il nuovo quarterback dei Kobra Rhinos Milano



Sarà Jonathan Dally a guidare l’attacco dei Kobra Rhinos Milano per la stagione 2011. il nuovo quarterback della formazione milanese è un giocatore eclettico, dotato di grande mobilità e con molteplici interessi: surf, cinema, videogiochi; considerato uno dei migliori QB della “Great West” conference, nonostante abbia giocato per sole due stagioni. In vista del suo arrivo previsto per i primi giorni di Febbraio ha rilasciato un'intervista di presentazione ai suoi tifosi:

Quando hai iniziato a giocare a football?
Ho iniziato a giocare seriamente quando avevo 7 anni. Mio padre mi ha iscritto in una squadra giovanile, mentre mio fratello era al suo secondo anno. Ho giocato ininterrottamente da allora per 16 anni, senza mai perdere una stagione

Qual è il tuo ricordo più bello di quando giocavi al College?
Sicuramente a Cal Poly il training camp del 2008. Stavo per iniziare il mio ultimo anno con la certezza che avrei guidato l’attacco che sarebbe diventato il migliore della nazione. Ero certo che i Mustangs avrebbero fatto molto bene quell’anno e tutto il tempo che ho trascorso con i miei compagni nelle settimane precedenti all’inizio della stagione rimarranno per sempre ben impresse nei miei ricordi

Come mai hai giocato a Cal Poly?
Al liceo ho giocato a football a Santa Maria, CA (50 km da Cal Poly). La nostra squadra non era granché, ma personalmente ero un buon giocatore. Decisi di migliorare le mie abilità nel locale Junior College (Alan Hancock College) giocando con coach Dutra, uno specialista per i quarterback. Dopo due stagioni vincenti, ho ricevuto una telefonata dall’allenatore della linea d’attacco di Cal Poly (Gene McKeehan). Ho valutato tutte le opportunità tra alcune scuole della costa est e l’università locale, e ho concluso che la mia carriera sportiva e accademica dovevano proseguire a Cal Poly. Ho firmato per una “scholarship” e ho giocato per i Mustangs.

E’ la tua prima esperienza fuori dagli Stati Uniti, che aspettative hai?
Non sono mai stato fuori dagli Stati Uniti prima d’ora, quindi non so davvero cosa aspettarmi. Spero di imparare la cultura italiana ed il loro stile di vita. I miei obiettivi sono semplici: viaggiare, incontrare il maggior numero di persone possibili, imparare l’italiano e condurre i Rhinos Milano ad un titolo, o anche due

Sarà una stagione lunga: minimo 12 partite (16 se la squadra arriva in fondo su entrambi i fronti: campionato e Coppa Europea). Pensi sarà dura?
Ad un certo punto ogni stagione diventa difficile. Indubbiamente sarà la stagione più lunga che abbia mai giocato, se poi aggiungiamo il fatto di essere lontano da casa ed inserito in un sistema di gioco nuovo…sì, probabilmente sarà una delle stagioni più dure. Tuttavia mi piacciono le sfide, anche perché vincere è più bello quando devi superare tante difficoltà.

Hai visionato I filmati dei Rhinos della scorsa stagione. Cosa pensi del livello di gioco in Italia?
Ho visto molto talento tra gli italiani. Ho visto anche molte potenzialità nella nostra squadra, potenzialità da migliorare rispetto alla passata stagione per vincere tutto quest’anno. Ho notato un grande impegno da parte di tutti i giocatori e sono davvero gasato all’idea di giocare con loro

Cosa pensi di coach Harris? Pensi di poter padroneggiare il suo sistema offensivo?
Coach Harris sa come portare i suoi giocatori al loro potenziale massimo, sa cosa vuole e soprattutto sa come tirare fuori il meglio da ogni atleta. Sono davvero convinto che coach Harris avrà successo con il suo sistema di gioco, è abbastanza complicato da far impazzire le difese avversarie. Coach Harris basa il suo playbook su dei concetti che non sono difficili da imparare, può insegnare il suo sistema ad ogni tipo di atleta che è disposto ad impararlo.

Ufficio Stampa
Rhinos Milano


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Andrea Parri impressioni azzurre

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 09:12, quest' articolo ha: 0 commenti.

"A Pesaro un'esperienza indimenticabile"



Sono stati due giorni di raduno molto intensi quelli che la Nazionale Italiana di football americano ha tenuto lo scorso weekend a Pesaro.

E per il tigullino Andrea Parri è stato un esordio nel clan azzurro assolutamente da segnare: "E' stato tutto bellissimo, un'esperienza indimenticabile". Il lineman tigullino è uno dei nuovi che sono stati aggregati al clan azzurro: "Il gruppo della Nazionale è quello che ha partecipato lo scorso anno al Four Helmets di Bologna con qualche nuovo innesto."

A Pesaro si è svolto un lavoro intenso sia sul campo che in sala proiezione:"abbiamo fatto tre sedute di allenamento in due giorni scarsi e quattro volte siamo stati in aula per visionare i filmati sulla nazionale tedesca. Tutto molto interessante..." Andrea Parri, come tutti gli uomini di linea d'attacco, era seguito dal coach Andrea Vecchi, attualmente tecnico dei Daemons Martesana.

A breve Brock Olivo, il coach del Blue Team, renderà noti i nomi dei convocati per la sfida contro la Germania e anche se Andrea non sarà tra i prescelti, la sua convocazione al camp azzurro rimane un segnale molto positivo per il team tigullino, un segnale che il lavoro del coaching staff dei Predatori sta procedendo nella direzione giusta.


Ufficio Stampa
Predatori Golfo del Tigullio


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
sabato 22 gennaio 2011

Prossimo S.O.C. GOD SIGMA!!!

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 17:13, quest' articolo ha: 0 commenti.

S.O.C. ovvero Soul Of Chogokin



Dopo l'uscita, fissata per febbraio, del tanto atteso Daltanious, ecco un altro dei miti della nostra infanzia (almeno della mia)...

Vedendo la foto del prototipo, possiamo notare come il sistema di chiusura di Nettuno e Terremoto sia lo stesso, come previsto, di Lar e Sphinx, le gambe del God Mars (altro vero capolavoro di mamma Bandai).

Ora sono estremamente curioso di sapere come avranno studiato la meccanica per Tuono, staremo a vedere.Per ora sono estasiato!

E la foto a colori è una photoshoppata fatta da un amico di un forum, tanto per rendere l'idea di come potrebbe essere.

Per chiudere mi viene in mente solo una frase: FORMAZIONE SIGMA!!!

Marco Mencarelli


Etichette: , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Il calendario CIF9

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:50, quest' articolo ha: 3 commenti.

Reso pubblico il calendario per il campionato CIF9 (Campionato Italiano Football a 9) che vedrò al via la bellezza di 35 squadre.

La formula del campionato sarà la seguente, due "conference" (raggruppamenti) una nord ed una sud. Quattro gironi all'interno di ogni conference, passano ai play off le prime due di ogni girone, i play off saranno interni alla conference con la formula 1° vs 8°, 2° vs 7°, 3° vs 6°, 4° vs 5° (il ranking sarà stabilito in base al record ottenuto in stagione regolare ed in caso di parità in base al peso del girone)  con le due vincenti di conference che si affronteranno nella finale nazionale.

Ecco intanto la composizione delle conference e dei gironi.


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: I Pirates Savona pronti alla nuova stagione.

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:11, quest' articolo ha: 0 commenti.

Sono stati ufficializzati in settimana i calendari del prossimo campionato di serie B di football americano



Avversari dei Pirates Savona saranno i Bills Cavallermaggiore, i Blitz Ciriè e i Centurions Alessandria, in un girone che si presenta più equilibrato degli scorsi anni, pur rimanendo le stesse le compagini che lo compongono.

Il diesse Eugenio Meini, di ritorno dal meeting di lega che si è tenuto a Roma valuta con ottimismo la stagione agonistica che inizierà il prossimo 20 febbraio. "tante novità stanno accompagnando la nostra società. Il ritorno a Savona, il coaching staff rinnovato, i giocatori della juniores che esordiranno con la senior, un nuovo quarterback, le chiamate in nazionale di atleti e coach, cose queste che contribuiscono a portare parecchio entusiasmo. Più che mai saremo messi alla prova per verificare quanto la nostra programmazione sia stata formulata e gestita correttamente." "Siamo entrati nel vivo - prosegue Meini - e proprio questa domenica tre pirati saranno impegnati nel primo raduno dell'anno della nazionale under 17 a Milano.

Nico Amoroso, nel coaching staff, e due giocatori, Fabio Mandaliti, quarterback già con esperienza nel blue team under 15, e Yanni Robello, ricevitore del team juniores dei Pirates." Nel cammino di avvicinamentio al campionato, prima dell'esordio a Ciriè contro i Blitz il 20 febbraio, per i savonesi ci sarà un test match contro i Wolfpack La Spezia all'inizio del mese prossimo. Il primo appuntamento casalingo, invece, per tutti gli appassionati, sarà il 26 febbraio contro i Centurions Alessandria.

Nella foto: il quarterback Simone Mazza

Ufficio Stampa
Pirates Savona


Etichette: , , , , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Aperta una "discussione" nella bacheca di Sportitalia

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 11:11, quest' articolo ha: 0 commenti.

Non fermiamo la campagna su Facebook!



Non fermiamoci proprio adesso! Fate in modo di coinvolgere tutti gli appassionati di football americano che conoscete.

L'iniziativa suggeritami da Marco e lanciata il 12 gennaio ha avuto un certo successo a livello di richieste sulla bacheca di sportitalia. Ma non è certo il momento di fermarci, anzi è il caso di intensificare le nostre richieste, partecipare ATTIVAMENTE proponendo i link alla federazione, ai siti delle squadre, ai vari blog che trattano di football americano, hai forum dedicati tutto per far capire che il nostro interesse è desto e siamo vogliosi di football.

Anche per questo nell'area discussioni di sportitalia su FACEBOOK ho aperto una discussione legata al football americano, dove lanciare proposte o fare domande direttamente a loro...

Lascio il link a disposizione di tutti sperando che vogliate adoperarvi per avere più football in TV.

http://www.facebook.com/topic.php?uid=271794566594&topic=15897


Etichette: , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Seamen premiati

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 09:44, quest' articolo ha: 0 commenti.

A Milano il sindaco Moratti premia i Seamen per il titolo under 21



Un riconoscimento al passato, un premio per il presente, un incentivo verso il futuro. Quello consegnato per mano del sindaco Letizia Moratti, perfetto anfitrione di un evento che ha richiamato un folto pubblico nell’elegante scenario del teatro Strehler, rappresenta un grande onore e una responsabilità di non poco conto per coloro che nell’arco di un biennio hanno saputo riportare in auge uno dei nomi più blasonati del football italiano: i Seamen.

In un “Piccolo” ribollente di passione , la chiamata sul palco dei “marinai”, in apertura di manifestazione, ha scosso le fondamenta stessa di una società che risorta con quell’umiltà che è tipica dei progetti seri si ritrova oggi proiettata verso la serie A1, sulla strada di quel riconoscimento che la “palla lunga un piede” anela anche nel Bel Paese. Merito di un lavoro intrapreso con passione e, ci sia consentito l’ardire, con competenza da una dirigenza che coglie in questi giorni i primi frutti dei propri sacrifici.

I Seamen hanno percorso i pochi passi che li dividevano dal palcoscenico con la consapevolezza che gli stessi, non ce ne importanti nel panorama cittadino e nazionale. Spazi che grazie all’imminente accesso nella massima serie saranno sempre più consistenti per dare ulteriore linfa a un progetto che fin qui si è rivelato davvero vincente.

Ufficio Stampa
Seamen Milano


Etichette: ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
venerdì 21 gennaio 2011

Football Americano: due importanti eventi.

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:30, quest' articolo ha: 0 commenti.

Nazionale a Pesaro, a Gaggiano in campo i giovanissimi



Il prossimo sarà un weekend intenso per i colori azzurri. Il Blue Team, la Nazionale maggiore, si riunirà a Pesaro per preparare l'incontro amichevole che la vedrà, il prossimo 5 marzo, affrontare a Torino la Germania Campione d'Europa. Nella stessa data a Gaggiano, vicino a Milano, si ritroveranno gli atleti delle squadre del Nord Ovest per il secondo camp del programma JPD rivolto agli atleti di categoria inferiore all'Under 18.

A Pesaro, sotto la guida attenta del coaching staff guidato da Brock Olivo, i ragazzi della Nazionale sosterranno una due giorni molto intensa che prevede al sabato mattinata divisa tra teoria e pratica e il pomeriggio interamente dedicato all'attività in campo. In serata la visione dei filmati dell'allenamento. La domenica attività solo in mattinata, che sarà divisa tra aula e campo. Alle 14:30 il “liberi tutti”.
Per i coach il raduno di Pesaro inizierà il venerdì, la cui serata sarà destinata alla messa a punto degli ultimi dettagli per il weekend.

Importante l'attività del Junior Players Develpment, il programma dedicato ai giovanissimi e propedeutico all'ingresso nel “giro della nazionale Under 19”. A Gaggiano, vicino a Milano, a coordinare i ragazzi sarà Pietro Marotta coadiuvato dal suo staff. La mattinata sarà dedicata agli esercizi atletici e a quelli di tecnica mentre il pomeriggio propone la classica partitella tra i partecipanti.

Ufficio Stampa FIDAF


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
mercoledì 19 gennaio 2011

Football Americano: La stagione 2011 dei Daemons

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:50, quest' articolo ha: 0 commenti.

Ancora Giaguari, Predatori e Puma, ma anche Frogs e Red Jackets



Sono stati diffusi dalla Lenaf i gironi del prossimo campionato di Serie A2. I Daemons Martesana sono finiti nel girone Ovest e ritroveranno Giaguari Torino, Predatori Golfo del Tigullio e Puma Bresso, ai quali vanno aggiunti Frogs Legnano e Red Jackets Lunigiana.

Il campionato si articolerà in 8 partite con gare di sola andata tra le componenti lo stesso girone e 3 interdivisionali. Ai playoffs andranno le prime dei quattro raggruppamenti più, e qui sta la novità, le prime otto della classifica generale, indipendentemente dal girone di appartenenza.

Anche questa stagione viene confermato il derby con i Puma al quale si aggiunge la "novità" dell'altro derby, quello contro i Frogs Legnano. Interessante anche la sfida con l'altra new entry, i Red Jackets Lunigiana, assoluta novità che ha proposto un interessantissimo squadrone giovanile nell'ultimo campionato Under 21. Giaguari Torino e Predatori Golfo del Tigullio chiudono l'elenco delle squadre del girone.

Il campionato dei Demoni inizierà con l'interdivisionale di Roma a casa dei Barbari, Campioni d'Italia in carica. Una sfida che sulla carta si prospetta piuttosto ostica anche se i biancorossi non daranno nulla per scontato. Entrambe in trasferta i due derby: il 3 aprile a Legnano contro i Frogs e il 16 aprile a casa dei Puma Bresso.

Ufficio Stampa
Daemons Martesana


Etichette: , , , , , , , , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Predatori in un girone di ferro

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:35, quest' articolo ha: 0 commenti.

Presentata in Federazione la stagione 2011. I Predatori incontreranno i Frogs. "Derby" con i Red Jackets Lunigiana alla prima giornata



La Lega di Serie A2 ha diffuso la composizione dei gironi per il campionato 2011 e il calendario degli incontri.

I Predatori sono stati inseriti nel girone Ovest, e fin qui niente di nuovo. Di interessante sono la formula del campionato e i nomi degli avversari. Innanzitutto la formula: saranno 8 giornate di regular season più quattro turni di playoffs fino ad arrivare alla finale per il titolo.
Nelle otto giornate si giocheranno incontri di sola andata con le altre formazioni del raggruppamento e si disputeranno tre interdivisionali con formazioni degli altri gironi. Si qualificheranno alla post season le prime dei quattro gironi e le migliori otto che risulteranno dalla classifica generale, indipendentemente dal girone in cui sono state inserite.

Daemons Martesana, Frogs Legnano, Giaguari Torino, Red Jackets Lunigiana e Puma Bresso sono le cinque formazioni che contenderanno ai Predatori l'accesso alla post season.
Interessanti saranno sia il confronto con i ritrovati Frogs Legnano, sia il derby con i Red Jackets Lunigiana.

Il campionato dei Predatori inzierà il 13 marzo con il derby contro i Red Jackets Lunigiana. Poi un turno di riposo e il 27 marzo l'interdivisionale contro i campioni d'Italia uscenti Barbari Roma.

Queste le date degli incontri dei Predatori che anche quest'anno si svolgeranno presso il Campo Sportivo Daneri di Caperana, a Chiavari.

12 marzo, Predatori vs Red Jackets Lunigiana
26 marzo, Predatori vs Barbari Roma
9 aprile, Puma Bresso vs Predatori
16 aprile, Predatori vs Giaguari Torino
30 aprile, Predatori vs Muli Trieste
7 maggio, Daemons Martesana vs Predatori
14 maggio, Frogs Legnano vs Predatori
27 maggio, Grizzlies Roma vs Predatori

Ufficio Stampa
Predatori Golfo del Tigullio


Etichette: , , , , , , , , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: il calendario LENAF

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 11:15, quest' articolo ha: 0 commenti.


WEEK 1: 5-6 MAR 2011

Islanders Venezia - Saints Padova

Grizzlies Roma - Frogs Legnano

Titans Romagna - Puma Bresso


WEEK 2: 12-13 MAR 2011

Sharks Palermo - Mastini Verona

Guelfi Firenze - Briganti Napoli

Puma Bresso - Frogs Legnano

Redskins Verona - Islanders Venezia

Barbari Roma Nord - Daemons Martesana

Muli Trieste - Giaguari Torino

Predatori Golfo del Tigullio - Red Jackets Lunigiana

Draghi Udine - Angels Pesaro

Lions Bergamo - Mustangs Trieste



Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
martedì 18 gennaio 2011

Football Americano: I Seamen ufficializzano Mario Rende come GM

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 19:17, quest' articolo ha: 0 commenti.

Un grande general manager per un grande futuro. Il Sindaco, Letizia Moratti premia la formazione under 21 campione d’Italia



E’ un inizio anno all’insegna delle grandi novità e dei festeggiamenti quello dei Seamen che proprio in questi giorni hanno intrapreso la lunga marcia di avvicinamento verso il ritorno nella massima serie. A incendiare il mondo del football americano e concentrare tutte le attenzioni mediatiche sul club di via Manzoni è la notizia della nomina, quale nuovo consigliere e general manager, di Mario Rende, considerato uno dei personaggi più vincenti e carismatici dell’intero panorama nazionale.

I numeri che hanno accompagnato Rende, già atleta di punta dei Seamen dal 1987 al 1990, nella sua permanenza in qualità di dirigente ai Lions Bergamo sono impressionanti. Undici titoli nazionali, dieci dei quali conquistati consecutivamente dal 1998 al 2007, tre trionfi continentali e un’autentica pioggia di riconoscimenti rappresentano gli aspetti più evidenti nel dominio che la società orobica ha imposto nell’arco di tre lustri. Dirigente tra i più competenti nell’intera storia della palla lunga un piede “made in Italy” Mario occuperà una posizione necessariamente strategica nello scacchiere organizzativo “blue navy” che grazie alle sue straordinarie qualità compierà un salto di qualità quanto mai opportuno per programmare un futuro prospero e, si spera, ancor più vincente. Le novità della settimana non termineranno tuttavia qui.

Su gentile iniziativa di Alan Rizzi, apprezzato assessore allo sport della provincia di Milano e del direttore Vincenzo Guastafierro, cui vanno i più vivi ringraziamenti del sodalizio, alle ore 11.00 di giovedì 20 gennaio, presso il teatro Strehler, la formazione under 21 sarà premiata dal sindaco Letizia Moratti per aver riportato all’ombra della Madonnina il titolo nazionale della categoria. Un’ulteriore soddisfazione che evidenzia come il football milanese stia tornando, grazie al sapiente lavoro avviato sotto la presidenza di Marco Mutti, agli antichi fasti ottenendo gradualmente una visibilità e un’attenzione che costituiscono il miglior viatico sul cammino che porta verso l’auspicata consacrazione della nostra disciplina.

Ufficio Stampa Seamen Milano


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Raduno under 19

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 17:05, quest' articolo ha: 0 commenti.

Buone notizie dal raduno di Granarolo Emilia. In campo atleti provenienti da tutta Italia



Continua a pieno regime il lavoro del Blue Team. Ieri è stata la volta della Nazionale Under 19 che si è radunata a Granarolo Emilia sotto la guida dell'Head Coach Gianluca Leone. Sessantadue i ragazzi a rappresentare il panorama del football italiano, con atleti da Bolzano a Catania, da Perugia a Grosseto.

Gianluca Leone, il coach della Nazionale Under 19 ha potuto vedere all'opera un gran numero di atleti: “sono soddisfattissimo dell'incremento qualitativo dei ragazzi rispetto all'anno scorso. Il merito è  delle squadre che stanno lavorando egregiamente sul settore Under 18. E mi sembra anche che i ragazzi stiano affrontando questa esperienza con una mentalità più "professionale" e aderiscano al progetto con entusiasmo”.
Il progetto non riguarda solo gli atleti, ma anche gli allenatori. Ancora il coach: “La risposta alle sollecitazioni tattiche è stata eccellente, ma la mia più grande soddisfazione è constatare l'adesione di tanti coach e collaboratori a questo progetto, la motivazione è altissima, la dedizione è totale e lo staff sta lavorando in maniera egregia. Abbiamo obiettivi ambiziosi ma sono sicuro che le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare”.

Il prossimo appuntamento per la Nazionale Under 19 è fissato al 30 gennaio, quandi a Forlì gli azzurri affronteranno in scrimmage i Titans Romagna. Poi sarà il momento dell'amichevole al Vigorelli di Milano contro i Seamen in programma il prossimo 13 febbraio.

Ufficio Stampa FIDAF


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
lunedì 17 gennaio 2011

Football Americano: Nuovo corso per arbitri

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:44, quest' articolo ha: 0 commenti.

Ti piace il Football Americano ma non te la senti di giocare?



Il Comitato Italiano Arbitri FIDAF, in collaborazione con Associazione Italiana Arbitri Football Americano (AIAFA), indice nuovi corsi per aspiranti arbitri.


Il week end del 29/30 gennaio vedrà due corsi svolgersi in contemporanea a Milano e a Roma. Altri corsi sono in programma in altre località in previsione dell’inizio della stagione primaverile.


Il corso riguarderà tutti gli aspetti teorico-pratici dell'arbitraggio del football americano, i regolamenti, le meccaniche, la filosofia, attraverso l'uso di documentazione, slides e filmati tecnici.


Il corso è aperto a persone di entrambi i sessi. Non è necessaria una particolare conoscenza del football.


A tutti i partecipanti saranno forniti i materiali e i manuali completi in italiano per poter seguire il corso.


Si ricorda che il corso e i materiali sono gratuiti.


Tutti gli interessati possono scrivere all'indirizzo:

cia@fidaf.org


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Nuovo OC per i Rhinos Milano

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 15:24, quest' articolo ha: 0 commenti.

JD Harris nuovo Offensive Coach dei Kobra Rhinos Milano.



Arriverà nei prossimi giorni JD Harris, il nuovo coordinatore d’attacco dei Kobra Rhinos Milano. Originario dell’Illinois, ha studiato a Lake Forest College; molto giovane ma con importanti esperienze alle spalle, ha creato con altri soci la “Hi-Intensity Sports Concepts”, azienda che promuove camp per i professionisti e giovani in molte zone degli Stati Uniti. La sua “mission” è proprio quella di insegnare il gioco; questo il motivo principale che ha spinto lo staff della società meneghina a sceglierlo per sostituire coach Will Kreamer che aveva iniziato questo tipo di lavoro.
Altro aspetto che è piaciuto molto alla dirigenza dei Rhinos è stato la sua recente esperienza in Europa. Nel 2009 è stato Capo Allenatore in Francia con la squadra di serie A degli Spartiates di Amiens, non lontano da Parigi. Sotto la sua guida la squadra transalpina ha polverizzato molti record offensivi e difensivi a livello nazionale, diventando il primo attacco della Francia.



Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
venerdì 14 gennaio 2011

Il diritto di dir la propria

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:04, quest' articolo ha: 0 commenti.

Stanco delle continue lotte INUTILI e della strumentalizzione di alcune mie azioni ho deciso di esprimere il mio parere.



Le continue polemiche legate all'ormai quasi finita guerra tra FIF e FIDAF, le accuse da una parte e dall'altra, le verità, le menzogne...

Dopo lo scorso campionato Junior targato FIF stanco di un comportamento a mio avviso ipocrita e non corrispondente a quanto dichiarato ho maturato la scelta di non avere più rapporti con FIF.

Passato questo campionato senior dove giocherò con i Rhinos (leggasi qui il perchè prima di far figure da cioccolatai come già fatto da un certo personaggio) se mi vorranno tornerò ad aiutare i Lancieri Novara per il prossimo campionato junior, senza incarichi ufficiali e senza essere tesserato. Alle partite assisterò da fuori e sarò un semplice appassionato che aiuta come può dei suoi amici.

Questo perchè ho deciso di prendere le distanze e non aderire più ad un progetto in cui prima credevo ma che pian piano ho visto diventare sempre meno affine al mio modo di fare. Giusto? Sbagliato? Non giudico questo semplicemente non mi ci vedo dentro.

Scrivo questo articolo però non come attacco a FIF (a cui auguro un buon lavoro anche se credo che sia destinata a terminare a breve) ma per chiarire che per quanto io "attacchi" e chieda lumi ai dirigenti FIF non lo faccio per partigianeria ma perchè vorrei vederli operare solo ed esclusivamente per il bene di FIF e non contro FIDAF.

Sentirmi dire che è "bello" veder attaccare uno che difende FIF mi ha fatto scattare la molla per scrivere queste righe e chiarire un concetto. A me di FIF e FIDAF non frega nulla a me interessa il football! Trovo avvilente dover "attaccare" e litigare su un forum con un dirigente FIF (che sia federale o di team poco cambia a mio avviso) perchè difende una propaganda inutile, come non mi sento a mio agio a leggere le parole che difendono un gesto a mio avviso sbagliato come le minacce di botte per cose scritte.

FIF ha il diritto ed il dovere di lavorare al meglio delle sue possibilità ed ha il dovere di farlo senza lanciarsi in crociate contro FIDAF, sul sito di FIF le crociate contro FIDAF non devono trovare spazio a mio avviso, devono trovare spazio le notizie inerenti alle sue attività, se qualche dirigente FIF vuol lanciarsi in crociate lo faccia pure dai suoi spazi privati (blog, social network o forum che siano) prendendosi le sue responsabilità per ciò che dice e scrive e ricordando che continuando ad accusare, attaccare e spargere veleni senza motivo purtroppo ci si tira giustamente addosso antipatie che possono anche sfociare in situazioni poco piacevoli. Non giustifico nulla sia chiaro ma sarebbe anche ipocrita non ammetterlo.

Di contro mi piacerebbe che FIDAF "imponesse" ai suoi dirigenti di non scendere in polemica con nessuno, si accettare critiche e discussioni, partecipandovi in maniera costruttiva ma astenendosi dal prestare il fianco a strumentalizzazioni.

Dite che tengo un piede in due scarpe? Assolutamente no lo tengo in una scarpa sola, quella del Football Americano che sta vivendo un momento di crescita importante grazie al lavoro di tutte e due le federazioni, FIDAF mediaticamente e per quanto riguarda l'appeal FIF dando la possibilità a chi crede di non poter affrontare grandi spese di poter comunque effettuare campionati. E che questa guerra (a dir la verità prevalentemente di FIF nei confronti di FIDAF e non viceversa) non può che nuocere al bene del movimento.


Etichette: , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: il calendario IFL

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 11:17, quest' articolo ha: 0 commenti.

Il campionato di "A1" targato FIDAF, partita per partita.



Dieci squadre al via, una debuttante ed una pesante defezione.

Il campionato IFL 2011 vedrà al nastro di partenza 10 team (Dolphins, Doves, Elephants, Giants, Hogs, Panthers, Rhinos, Marines, Seamen e Warriors) ma vedrà purtroppo la mancanza dei Lions che affronteranno la stagione di LENAF ("A2") e che leggendo quanto riportato sul loro sito hanno come obbiettivo centrale la promozione già quest'anno.

La stagione inizierà il 20 marzo con il "Kickoff Classic" tra Panthers e Elephants in quel di Parma per concludersi sempre a Parma il 9 luglio.


Etichette: , , , , , , , , , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
giovedì 13 gennaio 2011

Football Americano: 7 arbitri italiani in europa.

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 19:37, quest' articolo ha: 0 commenti.

Gli Arbitri ricominciano da…Praga



Nel week end si svolgerà il consueto clinic di aggiornamento degli arbitri EFAF che quest’anno si terrà a Praga.

La pattuglia dei sette arbitri italiani con qualifica internazionale darà così il via alla stagione 2011 con il primo atto ufficiale, partendo dalla stagione passata che li ha visti protagonisti in tutte le competizioni continentali, con presenze nella finale di EFAF Cup, nella finale dell’Eurobowl e nella finale dei Mondiali Femminili IFAF.

Nella foto: la crew dell’Eurobowl 2010, giocatosi a Vienna tra Vikings e Berlin Adler.

Comunicato CIA FIDAF


Etichette: , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
mercoledì 12 gennaio 2011

Convinciamo Sportitalia a mostrare più Football Americano

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:11, quest' articolo ha: 0 commenti.

Interessante proposta giuntami su Facebook



Mi scrive l'amico Marco Garrone lanciandomi una proposta che non posso che accettare ed appoggiare al 100%.

L'idea mi sembra interessante e quindi ve la propongo.

Scriviamo sulla bacheca FACEBOOK di Sportitalia che gradiremmo avere una maggiore copertura mediatica sul football americano, notizie, highligth, approfondimenti. Magari non servirà a nulla, magari invece potrebbe spronarli ad investire maggiori energie sul nostro amato sport.


Etichette: , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
mercoledì 5 gennaio 2011

Football Americano: La nazionale si colora di biancorosso

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 11:30, quest' articolo ha: 0 commenti.

Sette demoni in Nazionale,parteciperanno al raduno del Blue Team di Pesaro in vista di Italia-Germania



Inizia nel migliore dei modi il 2011 dei Daemons. Dopo l'esaltante cavalcata dello scorso anno che ha visto la prima squadra centrare i playoffs e il team Under 21 arrivare alle semifinali, il 2011 comincia tinto d'azzurro.

Il quarterback Andrea Bisiani, il tight end Antonio Raffaele, il runner Federico Gallo, l'offensive lineman Pasquale Brandi, il defensive lineman Claudio Benefico e il kicker/punter Stefano Di Tunisi sono i sei giocatori biancorossi che parteciperanno al raduno che la Nazionale terrà a Pesaro in preparazione al prossimo incontro amichevole Italia-Germania del 5 marzo a Torino.

Al raduno nella città marchigiana sono stati convocati 69 giocatori dai quali coach Brock Olivo e i suoi assistenti, tra questi anche il coach biancorosso Andrea Vecchi, sceglieranno i 45 che vestiranno la casacca azzurra.

L'intenso programma del raduno è organizzato su due giornate: la mattinata del sabato sarà dedicata alla visione dei filmati della nazionale tedesca e a un breve briefing, mentre dalle 11 alle 18 gli atleti saranno impegnati sul campo. Domenica stesso programma, ma sessione sul campo ridotta alle ore 14.

Ufficio Stampa
Daemons Martesana


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: La lista dei convocati al raduno nazionale

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:32, quest' articolo ha: 0 commenti.

Raduno Nazionale Senior Pesaro 22-23 Gennaio 2011



In preparazione all’amichevole contro la Germania che si terrà a Torino il 6 Marzo i Blue Team Senior si radunerà a Pesaro il 22 e 23 Gennaio 2011 presso il Campo Scuola di Via Ottorino Respighi.

Elenco giocatori convocati :
http://blueteam.fidaf.org/Senior/Varie/Convocati2011-01-22.asp


In funzione del “Regolamento dell’attività agonistica e norme per la disputa dei Campionaati” Titolo I Art. 2 si pregano tutte le società di comunicare nel modo più tempestivo possibile l’eventuale assenza dei propri tesserati a p.borchini@fidaf.org indicandone le motivazioni.

Il ritrovo sarà presso l’Hotel Des Bains, Viale Trieste 221, a Pesaro e il programma del raduno sarà il seguente:


Etichette: , ,
Ubicazione: Pesaro PU, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Il tigullino Andrea Parri in nazionale

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:04, quest' articolo ha: 0 commenti.

Andrea Parri in Nazionale. Un grande traguardo per il giocatore tigullino



Il forte offensive lineman dei Predatori Andrea Parri è stato convocato nel clan azzurro e prenderà parte al raduno che il blue team terrà a Pesaro in preparazione dell'amichevole Italia-Germania il prossimo 5 marzo a Torino. Al raduno nella città marchigiana, che si terrà il 22 e 23 gennaio, sono stati convocati 69 giocatori dai quali coach Brock Olivo sceglierà i 45 che vestiranno la casacca azzurra.

Parri ha disputato gli ultimi due campionati under 21 nelle fila dei Panthers Parma, la squadra giovanile del team campione d'Italia 2010. Nelle fila dei bianconeri ha raggiunto in entrambe gli anni la finale per il titolo. Vinto nel 2009, sfuggito di un soffio nel 2010. "Come giocatore sono nato e cresciuto con i Predatori" dice Andrea Parri, "ma sicuramente il fatto d'aver giocato per due anni con la giovanile di un team di assoluto livello come sono i Panthers Parma mi ha fatto crescere molto sia dal punto di vista tecnico che umano." La presenza nel team emiliano, di cui è stato uno dei capitani, ha permesso inoltre a Parri di esser visionato con maggior frequenza dagli osservatori della Nazionale. "I Panthers sono una grande squadra, ma devo comunque molto ai Predatori", conclude Parri.

Ufficio Stampa Predatori


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici
lunedì 3 gennaio 2011

Football Americano: Nuovo anno, nuova avventura...

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 19:07, quest' articolo ha: 0 commenti.

A distanza di un anno nuovamente a dover scegliere, e questa volta la ragione prevale sul cuore.



Parole difficile queste da scrivere per me.

Difficili perchè in cuor mio pur sapendo che non c'erano le possibilità per fare diversamente mi sento di tradire i miei fratelli.

Difficili perchè possono essere fraintese da chi ancora non mi conosce e quindi potrebbe fraintenderle.

Difficili perchè il football è football ma i Reds sono i Reds, almeno per me.

Quest'anno purtroppo il lavoro non mi permetterà di tornare a vestire la mia seconda pelle e quindi mi si è prospettata la scelta di dover trovare una nuova "casa"...

lo scorso anno avevo parlato dei Rams Milano, ma tanta acqua è passata sotto i ponti facendomi discostare da una filosofia (o meglio certi atteggiamenti) che col passare del tempo ho visto sempre meno vicini ai miei. Se poi ci aggiungiamo che alcuni ragazzi che conoscevo e con cui avrei avuto piacere di calcare ancora i campi difendendo gli stessi colori hanno deciso di cambiare squadra si può capire bene il perchè questa scelta non l'abbia minimamente presa in considerazione.

E quindi? Rhinos, l'unica scelta possibile. Perchè? Intanto perchè come ho già detto più volte contro i Reds ci ho già giocato in amichevole anni fa ed è stato brutto, una bruttissima sensazione, un calcio alla bocca dello stomaco...ed allora dopo essere stato male (e se qualcuno riderà chi cazzo se ne frega) tanto da piangere mi sono fatto una promessa...mai più contro la Big Red Family!


Seaman (al momento della scelta ancora in LENAF), Puma e Daemons sono nel girone dei Reds quindi RHINOS. E dopo averli conosciuti, essermici allenato per un mesetto ed aver scoperto sulla mia pelle quanto fossero disponibili e corretti non posso che ritenermi FIERO ed ORGOGLIOSO di difendere questi colori la prossima stagione.

Rinnego i Reds? Assolutamente NO! Semplicemente Sono contento (nella tristezza di non poter giocare con i miei fratelli) di giocare con i nero/arancio.

Intanto non posso che ringraziare Luca Baldassari (Bubba, HC), Francesco Righetti (Samba, DC) e Michele Ibatici (Mitch, OC) per la stima e l'affetto che mi hanno dimostrato capendo la situazione e cercando di trovare una soluzione che però purtroppo non si è riuscita a trovare. Ringrazio tutti i miei fratelli (di vecchia data e più recenti) per avermi dimostrato un grandissimo affetto esternandomi il loro rammarico quando la notizia che probabilmente non avrei potuto vestire di nuovo la maglia numero 60 in rosso ed argento ha iniziato a trapelare.

Devo anche ringraziare la dirigenza e gli allenatori dei Rhinos che pur sapendo che non avrei avuto una risposta certa fino alla fine dell'anno sul fatto se avessi potuto giocare con loro o meno mi hanno permesso non solo di allenarmi e trattato con rispetto ma anche spronato a dare di più come se fossi un loro giocatore, senza mai una pressione e senza mai una forzatura.

Sarà strano entrare negli spogliatoi e non vedere gli amici di una vita, specie dopo aver passato con loro una stagione bellissima ed entusiasmante come la scorsa, sarà strano sì è vero ma la cosa strana e che a differenza di altre volte in cui mi  sono trovato in squadre nuove questa volta qualcuno lo conosco già, chi tramite i forum, chi per conoscenza diretta, chi addirittura ci ho giocato assieme...

Non posso che augurare le miglior cose alla mia BIG RED FAMILY, sperando che un domani le nostre strade si incrocino nuovamente e per sempre...perchè sì ogni volta che indosso una divisa faccio parte di quella squadra, lotto, vivo e muoio per lei, ma nel mio cuore ho solo i Reds.


Etichette: , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici