lunedì 3 gennaio 2011

Football Americano: Nuovo anno, nuova avventura...

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 19:07, quest' articolo ha: 0 commenti.

A distanza di un anno nuovamente a dover scegliere, e questa volta la ragione prevale sul cuore.



Parole difficile queste da scrivere per me.

Difficili perchè in cuor mio pur sapendo che non c'erano le possibilità per fare diversamente mi sento di tradire i miei fratelli.

Difficili perchè possono essere fraintese da chi ancora non mi conosce e quindi potrebbe fraintenderle.

Difficili perchè il football è football ma i Reds sono i Reds, almeno per me.

Quest'anno purtroppo il lavoro non mi permetterà di tornare a vestire la mia seconda pelle e quindi mi si è prospettata la scelta di dover trovare una nuova "casa"...

lo scorso anno avevo parlato dei Rams Milano, ma tanta acqua è passata sotto i ponti facendomi discostare da una filosofia (o meglio certi atteggiamenti) che col passare del tempo ho visto sempre meno vicini ai miei. Se poi ci aggiungiamo che alcuni ragazzi che conoscevo e con cui avrei avuto piacere di calcare ancora i campi difendendo gli stessi colori hanno deciso di cambiare squadra si può capire bene il perchè questa scelta non l'abbia minimamente presa in considerazione.

E quindi? Rhinos, l'unica scelta possibile. Perchè? Intanto perchè come ho già detto più volte contro i Reds ci ho già giocato in amichevole anni fa ed è stato brutto, una bruttissima sensazione, un calcio alla bocca dello stomaco...ed allora dopo essere stato male (e se qualcuno riderà chi cazzo se ne frega) tanto da piangere mi sono fatto una promessa...mai più contro la Big Red Family!


Seaman (al momento della scelta ancora in LENAF), Puma e Daemons sono nel girone dei Reds quindi RHINOS. E dopo averli conosciuti, essermici allenato per un mesetto ed aver scoperto sulla mia pelle quanto fossero disponibili e corretti non posso che ritenermi FIERO ed ORGOGLIOSO di difendere questi colori la prossima stagione.

Rinnego i Reds? Assolutamente NO! Semplicemente Sono contento (nella tristezza di non poter giocare con i miei fratelli) di giocare con i nero/arancio.

Intanto non posso che ringraziare Luca Baldassari (Bubba, HC), Francesco Righetti (Samba, DC) e Michele Ibatici (Mitch, OC) per la stima e l'affetto che mi hanno dimostrato capendo la situazione e cercando di trovare una soluzione che però purtroppo non si è riuscita a trovare. Ringrazio tutti i miei fratelli (di vecchia data e più recenti) per avermi dimostrato un grandissimo affetto esternandomi il loro rammarico quando la notizia che probabilmente non avrei potuto vestire di nuovo la maglia numero 60 in rosso ed argento ha iniziato a trapelare.

Devo anche ringraziare la dirigenza e gli allenatori dei Rhinos che pur sapendo che non avrei avuto una risposta certa fino alla fine dell'anno sul fatto se avessi potuto giocare con loro o meno mi hanno permesso non solo di allenarmi e trattato con rispetto ma anche spronato a dare di più come se fossi un loro giocatore, senza mai una pressione e senza mai una forzatura.

Sarà strano entrare negli spogliatoi e non vedere gli amici di una vita, specie dopo aver passato con loro una stagione bellissima ed entusiasmante come la scorsa, sarà strano sì è vero ma la cosa strana e che a differenza di altre volte in cui mi  sono trovato in squadre nuove questa volta qualcuno lo conosco già, chi tramite i forum, chi per conoscenza diretta, chi addirittura ci ho giocato assieme...

Non posso che augurare le miglior cose alla mia BIG RED FAMILY, sperando che un domani le nostre strade si incrocino nuovamente e per sempre...perchè sì ogni volta che indosso una divisa faccio parte di quella squadra, lotto, vivo e muoio per lei, ma nel mio cuore ho solo i Reds.


Etichette: , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici