venerdì 18 febbraio 2011

Football americano: "Il messaggio ai clan combattenti"

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 19:32, quest' articolo ha: 1 commenti.

Tratto dal forum di Endzone.it ecco un messaggio datato 2007 ma sempre attuale!



Combattenti di ogni clan,
mi rivolgo a voi che state per scendere in campo per una nuova stagione, e mi rivolgo anche a coloro che invece lo hanno già fatto da qualche settimana, in questa nuova stagione.
Ogni volta che mi sono fermato un attimo davanti a questo foglio bianco, in attesa di trovare il bandolo della matassa dal quale cominciare, poi mi ha preso come un senso di smarrimento, poiché le cose che vorrei dire in realtà sono molte, ma so che devo farlo in un contesto che sia breve e preciso.
Ci provo.

Siamo un popolo a parte, un qualcosa di differente nel panorama sportivo nazionale e forse europeo. Apparteniamo ad una razza distinta e separata, che riesce a profondere sforzi e sacrifici in cambio di un qualcosa, che a prima vista, lascia un mucchio di gente sconcertata:
in cambio di niente.

Viviamo un mondo dove ormai senti parlare sempre più spesso di anonimi e mediocri ventenni che riescono a guadagnare anche 1000 € al mese giocando a calcio per la squadretta del paesino, allenandosi quando se ne ha voglia e in maniere molto leggere.

Non è il nostro caso.

Nel nostro mondo tanto strano quanto sconosciuto, ci sono combattenti che si ammazzano nel fango, altri che arrivano a migrare ogni settimana per centinaia di Km, ed altri che fanno tutto questo a delle età nelle quali normalmente si sfida a tennis il figlio diciottenne al sabato mattina al circolo, invece che trovare ancora la forza e la volontà di infilarsi un casco, e scendere in un campo da football..


Etichette: ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Orari e campi della prima giornata CIF9

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 16:57, quest' articolo ha: 0 commenti.

Parte il Campionato a 9: tutti a caccia dei Crusaders Cagliari



Finalmente, dopo tanto parlare, riecco il football giocato. Tante squadre nuove ai nastri di partenza, dai Leones Poggiofiorito alle due squadre di Ostia, Black Hammers e Legio XIII, dagli Hammers Lario ai Cavaliers Castelfranco Veneto, per non parlare delle “farm team” di squadre di Serie A1 (Elephants Catania che questo turno riposano, Rhinos Milano in casa contro i Blue Storms Gorla, Seamen Milano a Cermenate contro gli Hammers Lario e Warriors Bologna nella “quasi stracittadina” contro i Knights Persiceto).

I primi a scendere in campo, alle 14 di sabato, saranno Napoli 82ers ed Eagles Salerno che si affronteranno al Collana in un derby che tanto potrebbe aver da offrire al pubblico campano.

Alle 15 esordio assoluto per i Leones Poggiofiorito, che tra le mura amiche del Comunale di San Bernardino Orsogna ospitano i “vicini” Crabs Pescara. Poi, via via toccherà a tutti gli altri.
Tre incontri interessanti domenica con gli esordi di Hammers Lario, in casa contro i Seamen Milano, dei Cavaliers Castelfranco Veneto, in trasferta a Bologna casa Neptunes e del derby di Ostia tra la Legio XIII e i Black Hammers.

Questo il quadro completo della prima giornata del Campionato Italiano di Football a 9 giocatori:


Etichette: , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Problemi di spogliatoi per i Bills

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 12:17, quest' articolo ha: 0 commenti.

BILLS COSTRETTI A CAMBIARSI A OLTRE 1,5 KM DAL CAMPO DI GIOCO.



Mancano pochi giorni all'inizio di un nuovo campionato per i Bills Cavallermaggiore. Ma quest'anno per la locale squadra di football americano, unica in provincia di Cuneo, sorge un problema in più: l'impianto di via Fiume non è sufficiente per ospitare una partita di football. Beninteso, il campo al centro del paese è per noi ottimo, sorgono i problemi quando si pensa di dover ospitare una squadra (oltre ai Bills) per giocare una partita e gli spogliatoi sono assolutamente inadatti. E' infatti impossibile fisicamente che un totale di sessanta persone riesca ad entrare nei due spogliatoi.
 
Così la società dei Bills ha presentato richiesta in comune per installare a fianco degli spogliatoi presenti, per la sola durata del campionato, un container a spese proprie. Niet da parte del municipio che ha proposto invece la possibilità di utilizzare l'impianto di via Fiume così com'è mandando una squadra a cambiarsi presso gli spogliatoi dello stadio San Giorgio per poi trasferirsi in centro a giocare la partita.
Ora, personalmente penso sia del tutto assurdo organizzare delle manifestazioni sportive dove i giocatori si cambiano a 1,5 km di distanza dal luogo dove si svolge la competizione. E sopratutto non penso che la nostra città si faccia una buona figura davanti alle squadre provenienti da tutto il nord-ovest ed in un momento successivo magari da tutta Italia. Mi sorge quindi spontanea la domanda: perchè i Bills non possono usufruire dell'impianto San Giorgio?

Non da ultimo mi preme fare presente che i Bills Cavallermaggiore si chiamano così, con il nome della città di provenienza, per scelta. Tre anni fa, al momento di fondazione della società si è voluto essere legati a questo nome e non a nomi più vantaggiosi come potevano essere Savigliano, Racconigi, Saluzzo, Bra (luoghi da dove provengono alcuni dei giocatori) per poter portare in tutta Italia il nome della nostra comunità. Da allora la squadra è cresciuta, ha vinto due competizioni regionali e lo scorso anno nel campionato nazionale di football a nove (equivalente alla serie B) ha mancato i play off per un soffio essendo passata una squadra con lo stesso punteggio.

Purtroppo però a Cavallermaggiore sembra non accorgersene nessuno, anzi sembra quasi di pestare i piedi a qualcuno quando si ottengono dei risultati. Come succede da molti anni infatti nella nostra città viene dato spazio solo al calcio, che ha l'impianto migliore e magari la sponsorizzazione migliore da parte del comune (sarebbe interessante conoscere i numeri in una eventuale lettera di risposta), ma bisogna notare che esistono altri sport: basket, pallavolo, calcio femminile e football americano.

Discipline che durante le partite in casa hanno un seguito di pubblico spesso maggiore a quello presente durante le partite di calcio allo stadio.
Spero questa lettera possa aprire un piccolo dibattito per quanto riguarda lo sport nella nostra minuta Cavallermaggiore, anche in vista delle prossime elezioni amministrative, che il gruppo sportivo dei Bills spera portino ad un'amministrazione più sensibile all'impegno di queste persone che con determinazione cercano di raggiungere degli obiettivi e vogliono creare una realtà sportiva rispettata a livello nazionale. I Bills restano forti ed uniti nel voler arrivare lontano nel football italiano, un grande aiuto sarebbe dato da strutture in grado di supportarne gli obiettivi.

Ufficio Stampa
Bills Cavallermaggiore


Etichette: , , ,
Ubicazione: 12030 Cavallermaggiore CN, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici