lunedì 28 febbraio 2011

Football Americano: Bills-Blitz 47-0 (CIF9)

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 15:49, quest' articolo ha: 0 commenti.

BATOSTA BLITZ A CAVALLERMAGGIORE.



Con un eloquente risultato finale che dice, Bills 47, Blitz 0, i ragazzi di coach Fragoso sono rientrati a casa dalla trasferta cunese con il morale sotto i tacchi e qualche osso rotto, metaforicamente parlando.
Mai in discussione l'incontro, dominato dalla compagine cunese nei vari reparti. Attacco con i fratelli Petrone, il rievitore Botta e il qb Ferlemann a fare il bello e cattivo tempo nella difesa ciriacese.
In difesa, sempre i Petrone e il pacchetto dei linebackers a dominare sulla linea di scrimmage.

Le hanno provate tutte i ragazzi ciriacesi, corse, lanci in shoutgun e pure un tentativo di calcio andato a vuoto. Nulla in attacco è girato per il verso giusto. In difesa, solita positiva prova dei Torrente's brothers, fermati solo da uno stiramento. Due gli intercetti. Uno del solito Mataia e l'altro dall'attenta retoguardia ciriacese.
"La linea verde" del nuovo corso del team ciriacese dovuta al naturale cambio generazionale non ha portato ancora frutti in casa blu-oro.

L'attacco stenta a trovare il ritmo e dopo tre giochi si è costretti al punt.
Sbotta il presidente De Bastiani .. " se non troviamo una soluzione a questi risultati negativi, rischiamo di fare una stagione negativa, altro che Playoff!"
Il "day after" ha dato responso positivo, niente ossa rotte infatti, ma tanti lividi e problemi muscolari. Il morale rimane basso tendente al rialzo, ma si devono trovare valide alternative all'asfittico attacco che negli anni passati ha dominato il girone Nord Ovest. Questa stagione rischia di finire a Maggio. I Playoff solo un bel ricordo.

Ora, con due settimane di stop, tra Nazionale che gioca Sabato sera Torino contro la Germania campione d'Europa e un turno di riposo, il coaching staff e la dirigenza dovranno ricompattare le fila e ricucire gli strappi tra i ragazzi usciti molto provati dalla trasferta cunese. Il tempo c'è e ci si aspetta una prova d'orgoglio in vista del prossimo incontro previsto ad Alessandria contro i Centurions che hanno sconfitto i Pirates a Savona con un secco 6 a 0.

Ufficio Stampa
Blitz Ciriè


Etichette: , , , ,
Ubicazione: 12030 Cavallermaggiore CN, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: La sconfitta vista dai legionari.

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 11:00, quest' articolo ha: 0 commenti.

Considerazioni sulla partita.



Sconfitta senza troppe scusanti per i Legionari, che dopo il secondo TD realizzato nel primo quarto dalla disciplinata ed efficace formazione sarda, hanno mostrato evidenti limiti di tenuta “mentale” e di gestione della partita.

I Campioni hanno imposto anche a Roma il loro gioco formato da corse sull’esterno alternate a qualche lancio per il solito “Pisu” e la difesa giallorossa non è riuscita in molte occasioni ad arginarne l’azione incalzante.

Il primo tempo si è chiuso con il risultato di 29-0 per i Crusaders, a segno in 4 occasioni e mai in difficoltà con le loro giocate collaudate.

Di contro, l’attacco dei Legionari non è sembrato proprio in giornata (probabilmente complice l’assenza del QB titolare Gensini, tenuto precauzionalmente a riposo dopo aver subito qualche duro colpo durante la prima sfida contro i Blackhammers) e seppur guidati da un coraggioso e volenteroso Valerio Bozzarini e dall’innesto dell’ottimo RB Mingione e del FB Paolo Caprio, non sono riusciti a riconfermare quanto di buono era stato fatto la scorsa domenica.

Da lodare comunque l’ottima difesa dei Crusaders che ha fatto sempre buona guardia e messo costantemente sotto pressione l’attacco di casa, non permettendogli di muovere palla con le corse (se non in rarissime occasioni) e punendolo con 2 intercetti ed un ritorno in TD sui tentativi di mettere palla in aria.

Sul finire di partita spazio a tutti i giovani.

L’incontro si chiude in mercy rule sul 41 a 0 per gli ospiti.

Per i Legionari una “bocciatura” con molte cose da sistemare e 2 settimane di duro lavoro per preparare al meglio la prossima sfida del 13 Marzo prossimo, in casa dei “cugini” Marines alla Stella Polare di Ostia.


Etichette: , , , ,
Ubicazione: Via Lulli, 3, 00036 Palestrina RM, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Pirates-Centurions 0-6 (CIF9)

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:54, quest' articolo ha: 0 commenti.

Cronaca di una sconfitta annunciata? Può darsi.



Ma all’amarezza maturata nello 0-6 finale è sempre più presente la consapevolezza di una squadra in netta crescita. Per la prima casalinga dei Junkers Pirates Savona, nella splendida cornice dl Ruffinengo di Savona e davanti ad un buon pubblico, gli avversari di turno erano i Centurions Alessandria, di coach Fabio Armano, leggenda del football nostrano. Che non fosse una partita facile per nessuno si è visto dall’inizio, e lo 0-0 alla fine dei primi due quarti è stato lo specchio di un equilibrio che è stato il protagonista principale di tutto l’incontro.

Nonostante l’assenza di segnature, però, si è assistito ad una partita vera, con importanti giocate su ambedue i fronti, sia in attacco che in difesa, e solo singoli episodi non hanno portato alle realizzazioni di entrambi gli attacchi. È solo nel terzo quarto che il risultato si sblocca, al termine di un bel drive dei nero-oro con una corsa laterale, segnatura che resterà l’unica dell’incontro. Da parte savonese c’è il rammarico di non aver concretizzato almeno quattro occasioni al limite della end-zone che potevano dare diversa soddisfazione al team del presidente Giacchello.

Da parte alessandrina si è visto un team rodato, esperto, molto fisico, mentre sulla sponda savonese la freschezza spumeggiante di un team molto giovane. Un mix che ha sicuramente divertito gli spettatori. “ci è mancato il guizzo – commentano dal coaching staff – quel guizzo che è la differenza tra un team esperto e uno inesperto. Ma cominciamo a giocare alla pari contro team che hanno fatto sempre un sol boccone della nostra squadra. L’anno scorso, nella medesima situazione avevamo già due sconfitte con 29 punti subiti e zero segnati. Quest’anno una vittoria, una sconfitta, con sette punti segnati e solo sei subiti. Questo è un buon indicatore della nostra crescita”. Ora ci sarà un week end di stop per la partita della nazionale e poi i Pirates affronteranno la candidata principale alla vittoria finale, i Bills di Cavallermaggiore, un’autentica macchina da punti, al campo sportivo Levratto di Savona.

Ufficio Stampa
Pirates Savona


Etichette: , , , ,
Ubicazione: 17100 Savona SV, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Legio XIII-Crusaders 0-41 (CIF9)

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:37, quest' articolo ha: 0 commenti.

Un inizio da 10 e lode.



I campioni d’Italia in carica non modificano il ritornello cantato sul manto erboso del velodromo Paolo Borsellino di Palermo.
Anzi, a quanto pare, la gara romana dei Crusaders è stata tatticamente perfetta e molto più bella del Nine Bowl 2010.

Un buon inizio per i giocatori coordinati da Giacomo Clarkson che oltre ad aver proposto un attacco furoreggiante in tutti i settori, si sono mostrati altresì inespugnabili sul fronte difensivo. Più che soddisfacente anche l’innesto degli under che hanno creato più di un grattacapo ai padroni di casa (vedi mete dei fratelli Delussu) In una capitale irrigidita dall’improvvisa avanzata polare, i rosso argento calcano il campo in terra battuta di via Lulli disposti ad obbedire per filo e per segno a tutte le direttive impartite dal coaching staff. L’offensiva dei crociati è irresistibile e ben complottata, soprattutto sul coordinamento dei blocchi e dei lanci.



Etichette: , , , ,
Ubicazione: 00036 Palestrina RM, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: Hurricanes-Neptunes 14-20 (CIF9)

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:16, quest' articolo ha: 0 commenti.

Soffrono, i Neptunes, ma alla fine vincono anche la seconda partita di regular season del campionato italiano di football a nove espugnando il campo degli Hurricanes Vicenza.



Chi si aspettava un banchetto da parte dei ragazzi di coach Ladson, in virtù dei precedenti di preseason fra le due squadre (61-0 un anno fa e 18-0 a fine gennaio per i bolognesi), s’è dovuto presto ricredere. Ed erano proprio gli Hurricanes a passare in vantaggio per primi, grazie a un lancio di una trentina di yards che sorprendeva la difesa gialloblù. I Neptunes accusavano il colpo, non riuscendo a trovare il ritmo in attacco, ma a fine secondo quarto il quarterback Valdiserri trovava in end zone il wide receiver Maranesi per il touchdown del sorpasso.


Per i ‘Tunes la ripresa sembrava aprirsi nel migliore dei modi, grazie a un intercetto del linebacker Onza, ma nel drive successivo la difesa vicentina s’impossessava di un ovale lanciato da Valdiserri (due gli intercetti totali subiti), ripristinando di fatto la situazione di partenza. Ma per i Neptunes era arrivata l’ora di accelerare, e con una corsa del fullback Dartavilla, al suo esordio in gialloblù, aumentavano il vantaggio.
A scavare il solco ci pensava il linebacker Lo Biondo, che a fine terzo periodo riportava per 60 yards in endzone un intercetto. Gli Hurricanes non s’arrendono, riescono ad accorciare le distanze con una bella corsa nell’ultimo quarto, ma alla fine devono inchinarsi alla superiorità dei bolognesi, in testa alla Division D della North Conference con 2 vittorie su 2 incontri.

Ora, per i ragazzi di coach Ladson un po’ di tregua: il prossimo impegno sarà nel weekend del 19/20 marzo, quando ospiteranno sui campi del centro sportivo “Dozza” di Via Romita i Chiefs di Ravenna.

Ufficio Stampa
Neptunes Bologna


Etichette: , , , ,
Ubicazione: Vicenza VI, Italia
Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

Football Americano: I risultati della seconda tra sorprese e conferme. (CIF9)

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 10:07, quest' articolo ha: 0 commenti.

Anche questo weekend le partite del campionato a 9 di football americano sono state spalmate sui due giorni disponibili.



Quattro le partite giocate sabato. Il primo risultato è quello di Caribdes Messina - Cardinals Palermo, i peloritani al loro esordio assoluto, e probabilmente aiutati da un diluvio quanto mai propizio, hanno tenuto al minimo i palermitani che riescono a segnare solo nel finale di partita con Manolo Gariffo che conclude in end zone un drive nato da una reverse di Salvatore Pinzarrone. Il tempo (pioggia, grandine e ancora pioggia) non ha certo aiutato gli attacchi facilitando, conseguentemente, il lavoro delle difese. A fine partita anche il solo mantenersi in equilibrio, diventava un'autentica “impresa”.

A Pescara i Crabs non riescono a confermarsi lasciando spazio agli Eagles Salerno di Coach Pironti. I salernitani si impongono con autorità sui Crabs mantenendo così la leadership del girone, dopo la vittoria sugli '82ers Napoli della settimana scorsa e confermandosi squadra da battere. Salerno schiaccia subito sull'acceleratore nel primo quarto (0-20) ma nella seconda frazione di gioco la difesa dei Crabs imbraga l'attacco ospite. Ben tre i td-pass del salernitato Rossetti (uno per Amatruda e due per Sciumanò), che segna anche su corsa. Per i Crabs segna Esposito sul finale dell'ultimo quarto.
Il derby meneghino tra le farm team di Rhinos e Seamen termina 22 a 0 a favore dei marinai, in costante supremazia durante tutta la partita. Il primo tempo termina 14 a 0. Bartolotta, Rinaldi e Zampagni a segnar touchdown, ancora Zampagni e Zanini alle tasformazioni.



Etichette: , , , ,

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici